exedra facebook twitter linkedin
cerca faq assistenza accedi

Comunicazione del Presidente

Carissimi colleghi,

mancano pochi giorni alla fine del 2016 e poche settimane alla fine del mandato del Consiglio dell'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma eletto nel 2013. Sento, pertanto, l'esigenza, a nome mio e di tutti i Consiglieri, di porgere a ognuno di voi un sincero ringraziamento. Tutti avete dimostrato nel corso del tempo una forte volontà di partecipazione alla vita ordinistica, sostenendoci sempre nel nostro percorso, che posso ritenere entusiasmante, sebbene a volte faticoso e in salita.

Gli obiettivi perseguiti, insieme a tutti gli iscritti che hanno “frequentato” l’Ordine, sono stati molti, ma credo che, in buona sostanza, si possano cosi succintamente riassumere: porre al centro le necessità degli iscritti; trasformare l'Ordine in una struttura moderna; difendere a livello territoriale le esigenze della categoria; dare ascolto agli iscritti, soprattutto in un periodo di persistente crisi economica come quello che ha colpito la nostra professione e il mondo intero.

Il nostro Ordine ha affrontato con consapevolezza e serietà gli obblighi della formazione continua dati dalla cosiddetta riforma Fornero. Abbiamo erogato 340 eventi formativi nel 2014, 410eventi formativi nel 2015 e 425 eventi formativi nel 2016; il 70% degli eventi erogati sono stati resi agli iscritti in forma gratuita. Sebbene il numero dei corsi e dei seminari sia aumentato notevolmente di anno in anno, arrivando anche a organizzare più di cinque incontri settimanali, si sono sempre rispettati due fondamentali parametri: gratuità ed elevati standard qualitativi. La formazione erogata ha abbracciato ogni settore dell’Ingegneria, seguendo anche le novità normative, di mercato, e le contingenze attuali com’è successo nel settore degli appalti pubblici, di cui il “Nuovo Codice degli appalti” e le NTC hanno richiesto più focus approfonditi e specifici, per dare ai colleghi strumenti lavorativi chiari.

Sono stati promossi efficacemente rapporti con le facoltà d’Ingegneria delle Università romane “La Sapienza”, “Roma Tre”, “Roma Tor Vergata”, "Campus Biomedico" e “l’Università Europea”, collaborando con la partecipazione di professionalità del nostro Ordine all’organizzazione di master di 1° e 2° livello. Sono state finanziate n. 9 borse di studio in prestigiose Università dell’America centrale dedicate ai giovani Ingegneri.

E’ stata data una nuova dignità alla sede ordinistica. Dopo una lunga ricerca, ci siamo trasferiti a Piazza della Repubblica 59. In quella poca differenza di metri rispetto alla sede precedente, c'è una “casa nuova”, che ci permette di dare decoro all’immagine ed alla figura professionale dell’Ingegnere e di internalizzare molte attività, con conseguente risparmio per le casse dell'Ordine.

L’Ordine ha ottenuto dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca il riconoscimento a livello regionale per organizzare attività formative per gli ingegneri che svolgono la professione di docente negli istituti superiori. Si sono dunque garantiti agli iscritti che insegnano sia l’acquisizione dei CFP sia l’aggiornamento scolastico, attraverso degli specifici momenti formativi erogati dall’Ordine.

A livello economico è stato raggiunto un importante risultato: eliminare il debito con il CNI, Consiglio Nazionale degli Ingegneri, ereditato dalle precedenti gestioni, che gravava non solo in termini economici, trattandosi di oltre 360 mila euro, ma anche di reputazione. Pur sanando la posizione debitoria, siamo riusciti a diminuire la quota di iscrizione all'Ordine del 15%. La riduzione è stata di € 5,00 per il 2016 e sarà di € 10,00 per il 2017. Nel 2107 con € 110,00 pro capite, comprensivi del contributo obbligatorio di € 25,00 che si versa al CNI per ogni iscritto, l'Ordine di Roma presenterà una tra le quote più basse d'Italia.

Numerosi sono stati i servizi agli Ingegneri iscritti all’Ordine di Roma: dalle convenzioni per attività riguardanti la professione a quelle per il tempo libero, passando per l'apertura presso la nostra sede di numerosi sportelli per fornire assistenza e ascolto gratuiti su varie tematiche: Sportello assistenza Legale (Amministrativo, Civile e Penale); Sportello assistenza Fiscale; Sportello assistenza Legale (Penale e Lavoro); Sportello assistenza Estimo Immobiliare; Sportello coaching; Sportello Tecnico/Amministrativo e del Codice dei Contratti; Sportello assistenza esercizio alla professione di Ingegnere.

Grazie all'incessante lavoro, anche delle Commissioni Tematiche, cui va un altro personale e caloroso ringraziamento, sono state attivate partnership, espresse tramite eventi formativi di rilievo, protese alla tutela e alla valorizzazione della professione, con enti ed istituzioni di grande importanza. Per citarne alcune: Agenzia del Territorio, Roma Capitale, VV.F, Regione Lazio, Ministero della Difesa, Ministero dell’Interno, Ministero dell’Economia, ENAC, ACI, INAIL, Protezione Civile e Tribunale Civile di Roma.

Unitamente al CNIM è stata data vita alla pubblicazione “Linee guida per la manutenzione degli edifici”, presentata alla stampa al Senato della Repubblica e distribuita gratuitamente agli iscritti. Il testo è risultato di grande interesse pubblico e, dopo gli eventi sismici che hanno colpito il centro Italia tra fine agosto e ottobre, è stato visto come modello da diverse istituzioni. Sempre in relazione al sisma è stata costituita la Sezione Operativa per le Emergenze, che opera seguendo le indicazioni della Protezione Civile. E sempre di concerto con la Protezione Civile abbiamo organizzato a gennaio scorso il corso per agibilitatori ai sensi del DPCM/2012.

Si è ottenuto di entrare nel coordinamento FREE Coordinamento Fonti Rinnovabili ed Efficienza Energetica per colloquiare con le Istituzioni del settore dell’energia.

Abbiamo aderito alla convenzione UNI per la consultazione delle norme da parte degli iscritti. L’Ordine ha partecipato come soggetto attuatore al bando INAIL, finalizzato al finanziamento di una campagna nazionale di potenziamento della formazione prevista dalla legislazione vigente in materia di salute e sicurezza sul lavoro, attingendo a risorse economiche del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Si è lavorato sulla comunicazione, perché una struttura moderna deve aprirsi all’esterno, promuovendo le istanze della categoria e divulgando le qualità e l’importanza della professione. E’ stato istituito un ufficio stampa, che ha prodotto numerosi risultati molto positivi, facendo divenire l’Ordine di Roma un punto di riferimento nazionale per i giornalisti su tutte le tematiche collegate alla nostra professione.

L’Ordine ora è presente su tutti i social network. Su Facebook è presente una community con più di 4 mila iscritti attivi. Da poco è anche on line il nuovo sito dell’Ordine www.ording.roma.it, molto più facilmente fruibile per l’utente.

Il sostegno al lavoro è stato incessante, non solo con accordi con enti e istituzioni: è “in fase di lancio” una piattaforma social, “Exedra”, per l’incontro tra domanda e offerta lavorativa, che sarà maggiormente implementata nelle prossime settimane.

E’ stata posta attenzione, al valore della socializzazione, dell’aggregazione, della condivisione e della cooperazione tra colleghi; con grande partecipazione ad attività culturali, sportive e ludiche si è risusciti a creare una forte rete di relazione tra gli iscritti.

La gestione di tutte le incombenze e oneri che, negli anni, le normative ci hanno posto a carico, ha portato, ascoltando le istanze e consigli degli iscritti, a rendere l’Ordine un organismo efficiente, creando nello stesso tempo un ambiente sereno partecipativo e partecipato.

Per tutto questo e molto altro: GRAZIE.

Auguro a tutti voi un buon 2017, ricco di sorrisi, pieno di speranza e di progetti.

Ing. Carla Cappiello
Presidente Ordine degli Ingegneri della Provincia di Roma