exedra facebook twitter linkedin
cerca faq assistenza accedi

Proroga dei termini per la consegna di beni strumentali assoggettabili ad iper-ammortamento

Le norme riguardanti il Piano Industria 4.0 per la digitalizzazione dei processi produttivi e l’interconnessione di beni strumentali stabiliscono che, per investimenti di valore superiore a 500.000 euro sottoponibili all’incentivo dell’iper-ammortamento (250%), sia necessaria una perizia giurata redatta da un ingegnere regolarmente iscritto all’Ordine.

La recente Legge 3 agosto n. 123 ha previsto un’importante proroga dei termini entro cui possono essere acquistati beni strumentali sottoponibili all’incentivo fiscale dell’iper-ammortamento. In particolare, per usufruire di tale agevolazione fiscale i beni strumentali, acquistati dai titolari di reddito d’impresa (si ricorda che i liberi professionisti non possono usufruire dell’iper-ammortamento), dovranno essere consegnati all’acquirente entro il 30 settembre 2018 alle seguenti condizioni:

  • l’ordine di acquisto deve essere accettato dal venditore entro il 31 dicembre 2017;
  • l’acquirente deve pagare un acconto non inferiore al 20% del costo di acquisizione del bene entro il 31 dicembre 2017.

Nel caso di beni acquistati in leasing, ai fini dell’estensione temporale dell’agevolazione con estensione al 30 settembre 2018, entro il 31 dicembre 2017, dovranno essere rispettate le seguenti condizioni:

  • avvenuta sottoscrizione del contratto di leasing da entrambe le parti interessate;
  • pagamento di un maxicanone in misura almeno pari al 20% della quota capitale complessivamente dovuta al locatore.

Nel caso, invece, dei beni immateriali, acquistati da soggetti titolari di reddito di impresa nell’ambito del Piano Industria 4.0, agevolabili tramite super- ammortamento (140%), il termine entro il quale dovrà avvenire la consegna è 30 giugno 2018 alle seguenti condizioni:

  • l’ordine di acquisto deve essere accettato dal venditore entro il 31 dicembre 2017;
  • l’acquirente deve pagare un acconto del 20% del costo di acquisizione del bene entro il 31 dicembre 2017.